Parliamo di Scienza

Excession - il fattore (in)umano e la computazione in architettura

24 marzo 2017 BergamoScienceCenter
Immagine evento

La tecnologia ha da sempre definito lo spazio delle possibilità del progetto, e la sua capacità di alterarci ha superato la nostra capacità di alterarla di conseguenza. E’ necessario sposare la natura simbiotica di questa relazione focalizzandola attraverso un approccio teorico che possa incanalare produttivamente e positivamente la capacità di immaginare ed esplorare le opportunità che offre e il loro impatto rivoluzionario in architettura. Una relazione che forza un cambio di paradigma nella definizione stessa di architettura, nella tettonica, nell’approccio progettuale e nella figura del progettista, in direzione di una prospettiva non esclusivamente umana. Partendo da una comprensione di “progetto” nella sua etimologia di “proiezione”, si possono considerare due interpretazioni o orientamenti: uno verso la predizione (il controllo degli effetti o prospettiva previsionale), l’altro verso la speculazione (proiezione di scenari di possibilità o esplorazione aperta). Il mio interesse e approccio appartiene alla seconda prospettiva attraverso l’uso intensivo della computazione, rigorosamente sviluppato tramite la definizione di relazioni (criteri e procedure) che operano ad un livello comportamentale e metabolico alla scala locale, lasciandole operare e valutando ciò che viene prodotto alla scala globale in termini di opportunità spaziali, funzionali e semantiche. Nella progettazione di sistemi sempre più complessi, le tendenze ad incorporare intelligenza e verso la completa automazione non annientano i fattori decisionali; questi vengono ricollocati in nuovi ambiti: i progettisti devono rinunciare al controllo totale su un processo o oggetto, è nel pattern delle scelte (o meglio l’estetica delle scelte) e nel dialogo con i sistemi che la figura del progettista si esprime ed è dispiegata. In questo modo, computazione, materia e tecnologia attraverso le loro interrelazioni reciproche modellano il percorso progettuale in un territorio complesso.

Organizzazione

Associazione BergamoScienza

Disponibilità per il giorno venerdì 24 marzo 2017

In attesa dell'apertura delle iscrizioni, utilizza la Wishlist per salvare le sessioni d'evento a cui vuoi partecipare.
Se hai dubbi sul funzionamento della Wishlist, segui il tutorial per i privati o per le scuole.

Orario Rivolto a (target) Posti disponibili Wishlist  
21:00 - 22:30 PRIVATI 10+ 25
Prenotazioni chiuse
Evento concluso

Altre date per questo evento


   Posti disponibili per questa data    Ultimi posti disponibili    Posti esauriti per questa data    Data corrente

Altri eventi nelle vicinanze

Interviene

Alessio Erioli
Alessio Erioli

Prof. Co-de-iT - Università di Bologna

Mappa

  • BergamoScienceCenter
    viale Papa Giovanni XXIII 57 - Bergamo

Trasporti

  • Linee ATB: Linee 1 - 2 - 5 - 7 - 8
  • Linea TEB: T1 - Bergamo FS
  • Parcheggi: zona stazione
  • Bike Sharing: 2 ALPINI, Urban Center 1 MARCONI Stazione

Informazioni

  • Codice: BSC18
  • Tipologia: Conferenza
  • Accessibile diversamente abili